Panini integrali imbottiti

June 9, 2015 in Antipasti, Buffet, Cucina per i piccoli

Se c’è una cosa che davvero amo è cucinare con la mia bimba, e panificare ancor di più. Inutile dire che ogni volta produciamo un discreto caos, devo trasformarmi in una piovra che filtra ciò che lei vuole buttare dentro l’impasto, devo essere pronta a diminuire la velocità del kitchenaid che lei aziona a tutta birra e soprattutto devo essere paziente quando vuole mettere mezzo chilo di farina con un cucchiaino da caffè nella ciotola dell’impastatore! Mai come quella giornata in cui abbiamo fatto un buonissimo e fruttosissimo frullato….ma nella foga del momento abbiamo dimenticato di mettere il tappo all’elettrodomestico…il resto lo lascio immaginare a voi…!

Questi panini sono davvero un gioco da ragazzi, anzi da bambini, perciò non esitate a farli per i vostri pic nic e giornate al mare!

INGREDIENTI

Per 24 panini

  • 100 gr farina integrale
  • 100 gr farina manitoba
  • 300 gr farina 00
  • 1 uovo
  • 50 gr burro a temperatura ambiente
  • 13 gr sale
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato
  • 10 gr zucchero
  • 25 gr lievito di birra fresco
  • 250 gr acqua

Per la farcia

  • 24 mini wurstel

In un bicchiere ho sciolto il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida e ho lasciato riposare qualche minuto.

Nella ciotola della planetaria ho mescolato le tre farina e versato il mix di acqua e lievito. Dopo un paio di minuti ho aggiunto l’uovo e il burro. Ho lasciato incordare un po’ la pasta e poi ho unito il formaggio grattugiato e il sale. Ho lasciato impastare il pane per 5-7 minuti. Poi ho coperto la ciotola con la pellicola e ho lasciato che l’impasto raddoppiasse, circa un paio d’ore.

Passato il tempo, ho sgonfiato l’impasto e l’ho diviso in 24 parti da circa 40 grammi. Al centro di ogni mucchietto di impasto ho messo un mini wurstel e ho richiuso bene la pasta per formare una bella pallina liscia.

Ho messo le 24 palline su una teglia con carta forno e l’ho lasciate raddoppiare, poco più di un’ora.

Ho cotto i panini in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti, fino a doratura.

la crostata… ma non dite a nessuno che è anche vegana!

April 23, 2015 in Buffet, Conserve, Cucina vegana, Cucina vegetariana, Frutta fresca e secca, Preparazioni base, Torte

Non mi sarebbe mai venuto in mente di cucinare con la margarina! Mi hanno sempre detto che non si usa, per via dei grassi idrogenati…ecc Ma la crostata è un piacere troppo goloso per non provarci! Dovevo andare alla festa di compleanno di Lalla, un’amica vegana, volevo portare un dolce… mi sono ritrovata immersa nel banco frigo a cercare la margarina senza quello e senza questo… scena abbastanza comica! Dopo aver letto lunghe liste ingredienti, alla fine ho trovato la mia margarina e mi sono data da fare. Ho incrociato la ricetta della pasta brisé, che utilizza l’acqua ghiacciata, e la frolla che mette la metà del peso della farina in burro, poi un po’ di zucchero e poco latte, di quelli ammessi!
Latte di soia, latte di mandorla, latte di riso… vanno benissimo tutti. Lo zucchero vanigliato è fatto semplicemente lasciando il baccello di vaniglia senza semi nel barattolo dello zucchero. Si può usare quello bianco normale e aggiungere la vaniglia nell’impasto, facoltativo!
La marmellata della farcia è quella che facciamo noi alle prugne, ma potete metterci il ripieno che preferite!

Come si può vedere dalla foto avrebbe gradito un morso anche Tip, l’amico peloso di casa di Michele e Lalla!

INGREDIENTI

Per la pasta frolla vegana

  • 300 gr farina 00
  • 80 gr zucchero vanigliato
  • 150 gr margarina
  • 25 gr latte di soia (o di mandorla, di riso)
  • 8 cucchiai di acqua fredda
  • un pizzico di sale

Per la farcia

  • marmellata di prugne
  • succo di limone

Sul piano di lavoro ho fatto una fontana con la farina, al centro ho messo lo zucchero, il sale e la margarina fredda di frigo e tagliata a tocchetti. Usando solo i polpastrelli ho sbriciolato la margarina nella farina. Una volta aver ottenuto una sfarinata, ho aggiunto il latte di soia e l’acqua. Ho impastato velocemente, giusto per ottenere una palla di pasta omogenea. Ho chiuso la pasta nella pellicola e l’ho messa a riposare in frigo per almeno 30 minuti.

In una teglia unta con la margarina e infarinata, ho steso la pasta frolla e l’ho forata con i rebbi di una forchetta. In una ciotola ho versato la marmellata di prugne e l’ho stemperata con del succo di limone. Ho versato la marmellata nella crostata, ho aggiunto le strisce e le ho spennellate con un goccino di latte di soia. Io ho infornato la crostata direttamente con la marmellata perchè la marmellata che abbiamo fatto è rimasta molto liquida, quindi in quel modo l’ho fatta rapprendere. Ma dipende dal ripieno scelto, si può anche cuocere 10-15 minuti solo la base e poi farcirla.

Ho cotto la crostata in forno a 180° per 35-40 minuti. Deve essere ben cotta sotto e ben dorata sopra.

Plumcake salato

April 17, 2015 in Antipasti, Avanzi e riciclo, Buffet, Spezie, Torte salate, pane

Una torta semplice, come fare un ciambellone, ma salato! Una ciotola, pochi ingredienti, una mescolata e via in forno. L’idea è venuta leggendo la ricetta di Lara del plumcake salato, ma poi ho visto che mancandomi questo o quello ho dovuto cambiare strada in corso!! E le personalizzazioni potrebbero essere infinite… formaggio a cubetti, salsa alle olive o ai pomodori secchi, qualche erbetta fresca tritata, le olive… è solo una questione di fantasia, o di frigo =)

INGREDIENTI

  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • 1 bicchiere latte
  • 1/2 bicchiere olio
  • 300 gr farina 00
  • 160 gr formaggio grattugiato
  • 200 gr prosciutto cotto a  cubetti
  • 1 cucchiaio di salsa di noci (o pomodori secchi, olive, carciofi…)
  • sale
  • pepe nero
  • noce moscata

In una padellina con un filo d’olio ho fatto saltare leggermente i cubetti di prosciutto cotto, ho spento il fuoco e ho lasciato freddare da parte.
In una ciotola grande ho messo la farina, il latte, l’olio e le uova e ho mescolato bene con una frusta a mano, ma vanno bene anche quelle elettriche. Ho aggiunto un cucchiaio di salsa di noci, o a piacere quella che si preferisce. Poi ho aggiunto il formaggio grattugiato, aggiustando la consistenza con un goccino di latte se dovesse essere troppo compatto. Ho aggiunto il sale, il pepe nero e una grattata di noce moscata. Per ultimo ho aggiunto i cubetti di prosciutto, che devono solo essere amalgamati.
Ho versato il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta da forno e ho cotto in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, deve esserci una bella crosticina dorata. Vale la prova stecchino, che deve essere asciutto.

La torta pasqualina!

April 2, 2015 in Antipasti, Buffet, Cereali, legumi e ortaggi, Cucina pasquale, Cucina vegetariana, Spezie, Torte salate

Ci siamo quasi… il casatiello è pronto, per la pizza al formaggio c’è l’imbarazzo della scelta tra una versione e l’altra, la pastiera eccola qui e adesso anche la torta pasqualina. Noi abbiamo trovato la ricetta sul sito di Marble, già da qualche anno, e non intendiamo assolutamente sostituirla! E’ buonissima, perfetta per Pasqua e divina per il tradizionale picnic di pasquetta!

E da voi è tutto pronto???

INGREDIENTI

  • 2 fogli di pasta sfoglia
  • 1 kg di spinaci già cotti (o bietole)
  • 500 gr ricotta
  • parmigiano grattugiato
  • 6 uova
  • maggiorana
  • sale pepe
  • aglio
  • burro

Ho ripassato gli spinaci lessi in una padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio. L’importante è che si asciughi bene tutta l’acqua che verrà fuori. Una volta spento il fuoco ho tolto l’aglio e lasciato gli spinaci da parte a freddare.
In una ciotola grande ho mescolato bene la ricotta con una frusta a mano per raffinarla, poi ho aggiunto sale, pepe e maggiorana. Ho unito gli spinaci e il parmigiano grattugiato e ho amalgamato bene tutti gli ingredienti.
Ho unto con il burro la tortiera, va bene anche la carta forno, e ho posizionato il primo foglio di pasta sfoglia. Ho fatto aderire bene la sfoglia sulla base della tortiera, poi con i rebbi di una forchetta ho bucherellato tutta la pasta.
Ho versato l’impasto di ricotta e spinaci sulla sfoglia e l’ho livellato con una spatola. A questo punto ho formato 5 buche nel ripieno con il dorso del cucchiaio  e in ogni fossetta ho aperto un uovo. Su ogni uovo ho messo un pizzico di sale, una spolverata di maggiorana e un fiocchetto di burro.
Ho chiuso con il secondo foglio di pasta sfoglia, tagliata un paio di centimetri più piccola del precedente, in modo che copra solo il ripieno, e ho ripiegato i bordi della sfoglia inferiore sigillando tutto e rifinendo la torta.
Ho battuto l’ultimo uovo rimasto e ho spennellato bene tutta la superficie della torta.
La torta pasqualina cuoce in forno già caldo a 180° per circa 50 minuti, deve risultare bella dorata.
E siamo pronti per Pasqua e pasquetta!

Casatiello

March 27, 2015 in Antipasti, Avanzi e riciclo, Buffet, Cucina pasquale, Spezie, Torte salate, pasta madre

Il casatiello è un tipico piatto pasquale della tradizione napoletana si serve con le uova intere inserite nell’impasto, è un piatto carico di sapore e di profumi rustici..si vive una volta sola e a pasqua SI DEVE FARE!!!!! Questa ricetta è abbastanza semplice da fare spero sia uno stimolo per provarla. Lo propongo sia con il lievito madre che con il lievito di birra.

INGREDIENTI

Per l’impasto di un casatiello grande o due medi

  • 150 gr di lievito madre (sostituibile con 1 cubetto di lievito di birra)
  • 500 gr di farina
  • 250 ml acqua
  • 50 gr di strutto (o burro)
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • sale e pepe qb

Per il ripieno

  • salumi misti e formaggi a pezzetti
  • uova intere

Per spennellare

  • 1 uovo

Ho sciolto la pasta madre in 200 ml d’acqua tiepida tenendo i restanti 50 ml da parte per aggiungerli solo se dovessero servire.
Ho amalgamato la farina, come per un normale rinfresco. Poi aggiungo il formaggio grattugiato, lo strutto morbido, sale e pepe. Incordo bene l’impasto e lo lascio raddoppiare in una ciotola coperta. Io ho usato la pasta madre e ho aspettato sempre almeno 3 ore ma dipende dalla forza del lievito, invece con il lievito di birra basta un’ora e mezza.
Passato il tempo ho ripreso l’impasto e l’ho steso sulla spianatoia come fosse una pizza, abbastanza sottile. Ho tagliato e tenuto da parte delle striscioline per poi chiudere le uova che si mettono sopra e ho distribuito i formaggi e i salumi a dadini. Poi ho arrotolato l’impasto su se stesso e l’ho messo in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato.
Ho aspettato di nuovo che l’impasto raddoppiasse, anche qui circa  2-3 ore per la pasta madre e circa la metà del tempo con il lievito di birra.
A questo punto ho adagiato le uova sulla superficie e le ho fissate con le striscioline che avevo tenuto da parte. Ho spennellato con un uovo battuto la superficie del casatiello e ho infornato in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti, deve essere bello dorato!! Buon appetitoooo!!!!